tom-ford-fw-24-milano-fashion-week

Tom Ford FW24

Il neo-noir e il linguaggio contemporaneo della seduzione

Tom Ford, insignito del prestigio appartenente al gruppo Zegna, ha brillato durante la Milano Fashion Week, consacrando il suo ritorno nella capitale della moda con una sfilata che ha lasciato il segno.

Questo suggestivo evento è stato il clou del secondo giorno, trasformando Milano in una vera metropoli internazionale della moda con la presenza di icone hollywoodiane come Sharon Stone, Ambra Valletta, Eva Green, Iris Law e Uma Thurman.

La collezione FW24 di Tom Ford è un’ode alla seduzione contemporanea, un sapiente connubio di elementi neo-noir e lusso discreto. I capi presentati sulla passerella, pensati sia per lui che per lei, sono un invito alla curiosità, sfidando le norme convenzionali e rivelando il potente fascino intrinseco alla filosofia del “quiet luxury“.

Il fulcro di questa sfilata è la libertà espressa attraverso il corpo. Il messaggio è inequivocabile: qui è il corpo a parlare, e lo fa con completa libertà. La sartoria assume un ruolo centrale in questo racconto, con completi e blazer che esplorano tonalità profonde e morbide creme, arricchiti da righe diplomatiche, tonalità dorate, bagliori argentei e sfumature di viola reale.

La maestria sartoriale di Peter Hawkings, direttore creativo di Tom Ford, emerge anche nei capispalla, grazie all’utilizzo sapiente di cappotti di lana, avvolgenti e giacche corte, abbellite da classici bottoni dorati. La collezione si distingue ulteriormente per la ricchezza di texture, con l’impiego di pelli stampate effetto coccodrillo, pellicce dinamiche, maglie di catena luminose e paillettes scintillanti.

Nonostante questa sia solo la sua seconda collezione alla guida creativa del brand, Hawkings mostra una determinazione palpabile nel preservare e far evolvere la visione di Tom Ford. Il risultato sono abiti sensuali, intramontabili e straordinariamente indossabili, consolidando ulteriormente la posizione di Tom Ford nell’Olimpo della moda internazionale.

Con il suo fascino Neo-Noir e il linguaggio contemporaneo della seduzione, Tom Ford continua a fungere da faro nella scena della moda. Traghetta l’industria verso nuovi orizzonti di stile e sofisticatezza.

La collezione FW24 di Tom Ford 

Dalla sontuosa scenografia all’accompagnamento musicale, passando per una ricca palette di colori, la collezione FW24 di Tom Ford si erge come un manifesto di raffinatezza internazionale. Il fulcro di questa esposizione di stile è la figura della donna, intrinsecamente legata al fascino cinematografico, un elemento fondamentale nel DNA stesso del marchio.

L’allievo di lunga data di Tom Ford, Peter Hawkings, fa una scelta di continuità. Rispetta il carattere inconfondibile di un marchio che raramente si presta a stravolgimenti radicali. In questo contesto, la donna diviene un’icona internazionale di seduzione e stile. In un’epoca di tumultuosi cambiamenti, crisi d’immagine e instabilità nei ranghi dei direttori creativi, il brand di Tom Ford offre una rassicurante costanza al pubblico, ribadendo che alla fine è il sovrano che premia, anche dal punto di vista economico.

L’esordio della collezione vede donne vestite con eleganti accenni militari. I colori scuri sono illuminati solo dai bagliori dorati dei bottoni che adornano il petto. La palette cromatica rivela ritorni di iconici elementi come il sahariano, il beige, utilizzato anche per le pellicce. Inoltre il bianco in piccole dosi e il grigio grafite, si afferma come il colore imprescindibile per la stagione FW24. In una collezione dominata dal nero, il viola emerge come accento sorprendente.

Gli accessori assumono un ruolo di rilievo. Introduce i nuovi occhiali TF caratterizzati da lenti scure e le borse in pelle con chiusure a forma di T. Il mondo del trucco contribuisce a creare un’estetica eclettica e distintiva. Il trucco sfida gli schemi convenzionali, combinando elementi di eleganza classica con tocchi di ribellione e sensualità.

Il glamour permea l’intera collezione, da una sartoria impeccabile alla lucentezza dei tessuti, dall’intensità delle fragranze alla profondità del trucco. La donna e l’uomo, rappresentati in modo complementare. Questi si muovono in una palette controllata di nero, blu e bianco, intervallata da vivaci tonalità di viola, abilmente illuminate con dettagli dorati sia nella superficie complessiva che negli elementi hardware.

I materiali selezionati aggiungono dimensione e invitano al tocco, con feltro voluminoso, pelle verniciata, leggero jersey di satin e raffinata sartoria in seta. I cappotti dalla suggestione militare si presentano strutturati e impreziositi da lucenti bottoni dorati. Gli abiti, che siano lunghi o corti, giocano con la dualità di coprire ed esporre. Le scarpe con tacchi alti, sofisticati divani e occhiali da sole dalla montatura quadrata tuttavia completano un’atmosfera intrisa di un glamour ultra-moderno.

La filosofia individuale di Tom Ford, che abbraccia la libertà di vestire o svestire secondo il proprio desiderio, riflette un’aura di splendore continuo. La collezione FW24 incarna così la visione di un mondo Tom Ford, dove l’eleganza, la seduzione e l’autenticità convergono in un connubio unico.

tom-ford-fw-24-collection-milano-fashion-week
Tom Ford – FW24 Milano Fashion Week